• selfbrand4

Trasferirsi all'estero per lavoro: come fare?

Sono tantissimi i giovani che di trasferirsi all'estero per cercare nuove opportunità lavorative. Partire, lasciando ogni certezza, è una scelta molta coraggiosa, una sfida che riserva tante opportunità. A volte si tratta di esperienze professionali a breve termine, altre volte di un vero e proprio cambio di vita. Ma come cercare lavoro all'estero?

E' necessario sottolineare che non sempre un buon curriculum ed un buon voto di laurea sono sufficienti per trovare lavoro fuori dall'Italia. Sicuramente tra le prime competenze richieste c'è un inglese fluente e la conoscenza della lingua del posto (se diversa dall'inglese, ovviamente). Importante, dunque, prima di trasferirsi, seguire corsi, letture, aggiornamenti, un training intensivo per imparare o migliorare velocemente la conoscenza delle lingue. Bisogna studiare il mercato di riferimento, per capire quali sono le figure più ricercate e se il proprio profilo è richiesto. Se la metà è già decisa, meglio studiare i trend di recruiting locali, capire le tipologie di colloquio, il tipo di competenze cercate nei cv. Una buona mossa è quella di individuare le aziende in cerca di candidati e le opportunità di lavoro attive su siti aziendali (nella sezione Careers). E' importante tenere alla propria reputazione digitale, dunque avere dei social accattivanti, che raccontino le tue competenze. E' utile riprendere la rete di contatti personali, ex colleghi, professionisti conosciuti in esperienze formative e lavorative pregresse, per venire a conoscenza di eventuali offerte in linea con il proprio profilo. Una volta individuate le offerte di lavoro attive e le aziende in cerca di candidati, occorre scrivere un CV in inglese e una lettera di presentazione in inglese da allegare alle candidature.




13 visualizzazioni

(+39) 3407851320

Via del Casale Fainelli, 00157 Roma (RM)

©2020 di Self Brand. Creato con Wix.com